Home Sport Usd Corato calcio “Nuova Era” si presenta in Palazzo di Città

Usd Corato calcio “Nuova Era” si presenta in Palazzo di Città

0

Alla presenza del Sindaco De Benedittis, assessore Marcone e ultras, presentati calciatori, staff tecnico e dirigenti

Presentazione in pompa magna, come si fa per le grandi squadre e grandi eventi, in una piacevole e festosa atmosfera, con una tifoseria partecipe.
Nasce così ufficialmente l’Usd Corato calcio “Nuova Era”, con l’obiettivo di un’operazione simpatia, che sembra già aver fatto proseliti domenica scorsa, dopo una brillante prestazione in Coppa vs il Bisceglie, che va confermata.
Squadra giovane, con 3/4 chiocce, che fa dell’entusiasmo, sbarazzinita’, corsa, sacrificio, le sue armi migliori, come ha detto Mr. Di Domenico, che proprio per questo necessita di comprensione e vicinanza, nei momenti delicati che si presenteranno.
Una rosa che deve essere altrettanto sostenibile nei costi, come ha ricordato il Presidente Gabriele Palermo, coadiuvato dal Direttore Generale Felice Bruno e vice Presidente Enzo Strippoli, che hanno ricordato come sia stato difficile per il DS Nico Como, costruire una squadra di rispetto in questa stagione di ristrettezze di budget, aggravata dalla mancanza ormai cronica della propria casa, ossia lo stadio.
Sull’argomento si è soffermato anche il 1° cittadino, Corrado De Benedittis che, sollecitato anche da uno striscione e cori dei tifosi, ha ribadito l’impegno dell’amministrazione nel portare avanti il progetto di riqualificazione del campo sportivo, pur ricordando i tempi lunghi delle amministrazioni pubbliche.
2 nuovi ingressi in società che stanno dando enorme linfa al progetto “Nuova Era”, sono Luigi Mazzillo e Francesco Roselli.
Il 1°, nuovo responsabile marketing, ha sottolineato l’importanza di fare rete tra società e tessuto economico e sociale, della 2^ città per Pil dell’area metropolitana e necessità di creare un vero e proprio brand, come testimoniato da 2 grandi aziende coratine, partner del Corato Torrevento (main sponsor della famiglia Liantonio) e Oleificio Ribatti, intervenuti ieri, oltre all’apporto dell’ex patron Giuseppe Maldera, che pur riducendosi sensibilmente, non è mai venuto meno.
A Francesco Roselli, infine, responsabile della comunicazione, è toccato invece il compito di spiegare l’importanza della comunicazione e dei passi da gigante che ha fatto nell’ambito Corato calcio con l’apporto di Stefano Procacci e Vittorio Quinto.
Un mix di idee e progetti organizzativi in proiezione, che se non daranno risultati tecnici immediati, pongono le basi per un’organizzazione futuristica e di pregiata fattura.

Articolo precedenteSui redditi non pubblicati, l’assessora più che smentire l’articolo utilizza la supercazzola di “Amici miei”
Articolo successivoDespar Centro Sud rinnova l’impegno per l’inclusione professionale di persone affette da neurodiversità

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.