Home Sport Stefano Cipriani (argento) e Cenzio Mazzilli protagonisti agli europei di nuoto Master...

Stefano Cipriani (argento) e Cenzio Mazzilli protagonisti agli europei di nuoto Master a Roma

0
Stefano Cipriani, Cenzio Mazzilli

I 2 Top coratini hanno difeso l’onore della città e del nuoto nazionale agli europei svoltisi a Roma

Secondo Marco Pastonesi il nuoto è sport di silenzi, immaginazione e fantasie. Ha saltato forse un paio di passaggi ancora più importanti: è uno sport di grandi sacrifici e caparbietà, se vuoi raggiungere risultati di valore.
Quegli stessi che compiono giornalmente 2 nuotatori coratini, che hanno mosso le prime bracciate al Diamond, ora in forza a società non altrettanto locali (Aquatica Torino e Nuotatori Pugliesi Lecce). Poco conosciuti alla platea di massa, ma che con l’impegno sportivo quotidiano, accanto a quelli lavorativi e familiari, hanno sfiorato in piscina il tetto dell’Europa, nelle rispettive categorie Master, M25 Stefano, M35 Cenzio.
2 atleti, che pur distanti da chilometri (il 1° residente a Torino, l’altro qui da noi), sono legati da forte amicizia ed uno ha motivato l’altro a riprendere seriamente questo affascinante sport, fino ad ottenere entrambi l’accesso alle fasi finali dei campionati europei svoltisi a Roma dal 24/8 al 4/9, c/o la piscina considerata più bella al mondo, del Foro Italico, tra 5000 atleti di tutti gli sport acquatici.
Mentre l’ex pallanuotista Cenzio, ha ottenuto un lusinghiero 15° posto nei 200 s.l. (2’08”) e 17° posto nei 400 s.l. (4’42”), Stefano, che nel 2021 aveva vinto il titolo italiano (2° nel 2022), ha addirittura compiuto il miracolo dell’argento europeo nei 200 farfalla (2’17″68), 7° nei 100 farfalla.
2 specialità diverse, ma accomunati dalla stessa passione ed applicazione, che conciliando l’hobby con il lavoro (Stefano responsabile al reparto carni alla Metro cash, Cenzio bancario), comporta enormi sacrifici. Hanno preparato questi europei da oltre un anno, allenandosi circa 1h30’/2h al giorno, Cenzio facendolo alle 6 di mattina c/o la piscina comunale di Ruvo (che ringrazia calorosamente).
La stagione sportiva volge al termine o quasi, visto che Cenzio domenica proverà un’altra impresa molto suggestiva: correre i 3 km. in mare aperto, con lo scenario del castello Aragonese, con il pluridecorato Gregorio Paltrinieri.
Comunque andrà sarà un successo, perché rimane a prescindere una super stagione trionfale per entrambi, sperando che una volta per tutte questi sport e questi atleti poco conosciuti, considerati minori, abbiano il giusto risalto.
Proveranno forse la scalata al tetto del mondo?
Lo scopriremo solo vivendo…

Articolo precedenteTre appuntamenti con Italexit per discutere sul programma politico
Articolo successivoFestival Pianistico «Fausto Zadra»: nel chiostro di Palazzo di Città in scena il concerto del Parsifal Piano Trio

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.