Home Basket Luigi Brunetti è la nuova ala pivot dell’Adriatica Industriale Basket Corato

Luigi Brunetti è la nuova ala pivot dell’Adriatica Industriale Basket Corato

0

Ancora un grande rinforzo per l’Adriatica Industriale Basket Corato in vista della finale play-off contro Molfetta: Luigi Brunetti è la nuova ala pivot dell’Adriatica Industriale Basket Corato.

Classe 1988, Brunetti è un 4/5 moderno, che ha nel tiro dalla media la sua “signature move, ma che non disdegna l’uscita dai blocchi e il tiro da oltre l’arco.

Quello di Gigi è un gradito ritorno all’ombra delle Quattro Torri, dopo l’esperienza molto positiva della stagione 2019/2020, interrotta anzitempo dalla pandemia. Nelle stagioni 2016/2017 e 2017/2018 Brunetti è stato super protagonista con la canotta di Barcellona (serie B girone D). Proprio a Barcellona, la nuova ala-pivot neroverde, nella regular-season 17/18 ha messo a segno 11,6 punti e 8,2 rimbalzi in 30’ di impiego medio; 9 punti e 5,7 rimbalzi nelle nove partite di playoff disputate; 7 punti e 4 rimbalzi alla Final Eight di Coppa Italia; nella stagione 16/17 Brunetti ha messo a referto 13,2 punti e 7,6 rimbalzi in 31’; 12,7 punti e 7,7 rimbalzi nelle sette partite di playoff.

Nel 2015/2016 Brunetti ha vestito in serie B la canotta di Mortara: 15,7 punti e 8,2 rimbalzi in 36’. Nel 2014-2015 Brunetti ha giocato in serie C a San Severo (10,6 punti), nel 2013-2014 a Monteroni (serie B, 11,5 punti e 8,3 rimbalzi in 31’), nel 2012-2013 a Mola (serie C, 15,8 punti e 8,1 rimbalzi in 34’). Nella sua carriera ha vestito anche le maglie di Porto Sant’Elpidio, Fossombrone, Lumezzane, Capo d’Orlando, Ceglie, Bisceglie, Follo, Lecco.

Le ottime esperienze in B con Avellino e Catanzaro nella stagione 20/21 sono state il preludio al ritorno nella sua Puglia. In questa stagione Gigi ha vestito la maglia di Mola, trascinando i biancoblu sino alla semifinale, risultando tra i protagonisti assoluti della stagione. Il suo ritorno consentirà rotazioni di lusso sotto le plance a coach Verile ed andrà ad aumentare il tasso tecnico e la fisicità del roster neroverde.

Articolo precedente“Ecoestramurale”, finanziato il progetto del Comune di Corato per un Estramurale green
Articolo successivoAdriatica Industriale, domani al via le “Finals”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.