Home Basket Colpo in casa Adriatica Industriale Corato: ecco Lazar Trunic

Colpo in casa Adriatica Industriale Corato: ecco Lazar Trunic

0

Inizia con un nuovo colpo di mercato il girone di ritorno dell’Adriatica Industriale Corato. La società del presidente Antonio Marulli annuncia infatti l’arrivo di Lazar Trunic, guardia classe 2000 di nazionalità serba. 

Nato il 4 ottobre del 2000 appunto, 198 cm di altezza per 90 kg di peso, Trunic, che ha iniziato nel Partizan Belgrado, è però di formazione italiana avendo disputato le categorie giovanili nel vivaio della Vanoli Cremona, con cui ha anche assaggiato la serie A nella stagione 2020/2021. Dopo un breve passaggio a Casale Monferrato Lazar gioca lo scorso anno nella serie A1 serba con il Metalac Valijevo, società da cui è stato rilevato dall’Adriatica Industriale Corato, con 18 minuti e 9 punti di media a partita.
Trunic è un giocatore esplosivo e completo, letale sia dal perimetro che a cronometro fermo, con buone percentuali al tiro ed una buona visione di gioco. La sua fisicità ne fa anche un ottimo difensore. Inoltre, avendo solo 23 anni peraltro ancora da compiere, ha tanta voglia di arrivare e dimostrare tutte le sue qualità.
Lazar è cresciuto praticamente a pane e basket avendo in casa un tifoso speciale e molto competente ed esigente come suo padre Nenad, ex grande giocatore tra l’altro anche di squadre italiane come Livorno e Udine e nello staff tecnico della nazionale serba.
Un acquisto importante dunque per la formazione di coach Giovanni Putignano, che potrà averlo a disposizione sin dal match di domenica contro Avellino dove Trunic debutterà davanti ai suoi nuovi tifosi con la sua nuova maglia, la numero 23.
In bocca al lupo e benvenuto Lazar!!!!!

Articolo precedenteNMC, è tempo di ritornare in campo: al PalaLosito arriva Bari!
Articolo successivoAHIA! In scena domenica al Teatro Comunale di Corato

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.