Home Sociale Politiche sociali: oltre 2 milioni di euro dal Pnrr per quattro progetti...

Politiche sociali: oltre 2 milioni di euro dal Pnrr per quattro progetti dell’ambito Corato-Ruvo-Terlizzi

0
L’Ambito Corato – Ruvo di Puglia – Terlizzi si è assicurato finanziamenti del PNRR per complessivi 2.226.500 euro per quattro progetti che riguardano attività di contrasto alla povertà, cohousing per persone con disabilità, supporto alla genitorialità e ai minori a rischio istituzionalizzazione, la supervisione degli operatori sociali.
È stato pubblicato in queste ore infatti il decreto che contiene gli elenchi dei progetti ammessi al finanziamento nazionale dei progetti Missione 5 del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza “Inclusione e coesione” Componente 2 e le quattro progettazioni candidate dall’Ambito sono risultate approvate.
Un finanziamento da 1.090.000 euro è stato ottenuto per l’allestimento di tre Centri Servizi di contrasto alle povertà estreme: a Corato nell’ex Comunità socio-riabilitativa per disabili di via Luigi Tarantini 26, a Ruvo di Puglia in una sezione del Centro Polifunzionale Linea Comune di via Romanello 12 (l’intervento vedrà il potenziamento delle attività di inclusione già esistenti), a Terlizzi nell’ex sede del Centro notturno di accoglienza in Corso Dante 68. In tutti e tre i casi le strutture verranno ristrutturate e arredate.
Fondi per 715.000 euro saranno invece destinati all’attivazione di due appartamenti in co-housing per disabili adulti residenti nei 3 Comuni dell’Ambito d’accordo col Distretto Socio-Sanitario. Le sperimentazioni partiranno negli immobili comunali di Ruvo, in via Martiri delle Foibe 23, e di Terlizzi, in Vico II Pau.
Con 211.500 euro verrà attivato il progetto P.I.P.P.I. per potenziare il supporto alla genitorialità e ai minori a rischio istituzionalizzazione. Il progetto ha l’obiettivo di rafforzare i servizi di sostegno a bambini e famiglie che vivono condizioni di fragilità e vulnerabilità. Un servizio rivolto particolarmente alle famiglie negligenti al fine di ridurre il rischio di maltrattamento e il conseguente allontanamento dei bambini dal nucleo familiare di origine.
Positivo, infine, anche l’esito per la candidatura presentata insieme all’Ambito di Molfetta, Bitonto e Modugno per la supervisione e il contrasto al burn-out degli operatori sociali (210.000 €).
Nei prossimi mesi, le progettualità ammesse a finanziamento saranno oggetto di progettazione esecutiva d’intesa con il Terzo Settore dell’Ambito.
Soddisfazione è stata espressa dagli Assessori alle Politiche Sociali Felice Addario (Corato), Nico Curci (Ruvo) e dal Consigliere delegato Francesco Barione (Terlizzi): “Il lavoro di squadra dei nostri servizi sociali – dicono congiuntamente – porterà nei nostri Comuni risorse economiche importanti per assicurare un maggiore benessere sociale e qualità della vita per le nostre comunità”
Soddisfatto anche il Sindaco di Corato, Corrado De Benedittis, che ha dichiarato: “L’accesso a questi fondi del Pnrr ci consente di cominciare a dare risposte forti a bisogni diffusi sui nostri territori: povertà estreme, genitorialità fragili, minori ai margini, disabilità, benessere degli operatori e delle operatrici sociali.
Si è ripreso, in pieno, un proficuo percorso di collaborazione tra i tre Comuni di Corato, Ruvo, Terlizzi. Siamo onorati di svolgere il ruolo di capofila. Lavoreremo in modo serrato perché, presto, tali risorse si traducano in servizi alla persona e alla Comunità.”
Articolo precedentePaesaggi, volti, storie e prodotti d’eccellenza: presentata la prima Guida nazionale del Parco dell’Alta Murgia (Foto)
Articolo successivoUna “Festa di primavera” ricca di iniziative in via Nicola Salvi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.