Home Scuola Inaugurata la nuova succursale del Liceo “A.Oriani”: la DS Adduci auspica anche...

Inaugurata la nuova succursale del Liceo “A.Oriani”: la DS Adduci auspica anche una rapida soluzione per il Professionale Tandoi (Foto)

0

Questa mattina, presso la palazzina sita in via Sant’Elia, posta alle spalle del Commissariato di Polizia, è stata inaugurata la succursale del Liceo Classico e delle Scienze Umane “A.Oriani”, comprendente quattro ampie aule pronte a garantire il confort agli studenti durante lo svolgimento della didattica, più un fornito laboratorio multimediale e servizi. Presenti all’ inaugurazione, la Dirigente scolastica Prof.ssa Angela Adduci, vari docenti (tra cui il Prof. Don Vito Martinelli che ha proceduto a una rapida benedizione dei locali) personale ata e studenti.

La preside Adduci ha sottolineato quanto fosse sentita la necessità di operare tempestivamente per il reperimento delle nuove aule, poiché in sede centrale la situazione logistica era molto sacrificata e urgeva adottare soluzioni subitanee.

I ringraziamenti della D.S sono andati ai tecnici adoperatisi per una risoluzione repentina e positiva della vicenda: Ing. Marco Bronzini, responsabile edilizia Città metropolitana, Ing. Di Pinto, Arch. Visaggio e all’imprenditore Franco Cannillo, proprietario dei locali, che ha collaborato sinergicamente con l’Ing. Bronzini della Città metropolitana.

La D.S Adduci ha auspicato anche che il Comune affianchi la Città metropolitana nella realizzazione del nuovo Istituto professionale, individuando il terreno e dando alla Città metropolitana la possibilità di procedere con la costruzione del nuovo edificio scolastico. All’evento inaugurale, non è mancata la partecipazione di un rappresentante del Consiglio comunale, nella persona del consigliere Vito Bovino e l’intervento del Sindaco Prof. Corrado De Benedittis, del Vicesindaco Assessore all’Istruzione Beniamino Marcone e della Presidente del Consiglio comunale, Dott.ssa Valeria Mazzone.

Articolo precedenteRifiuti radioattivi: il Parco dell’Alta Murgia ribadisce il NO al deposito
Articolo successivoStanza n.2022 Transiti_Soste/Ripartenze di Vincenzo Mascoli in mostra a Venezia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.