Home Ricorrenze Giornata Mondiale della Memoria: l’Anpi pianta un albero in piazza Almirante

Giornata Mondiale della Memoria: l’Anpi pianta un albero in piazza Almirante

0

Il 26 mattina anche presso il giardino della scuola elementare primaria “Don Francesco Tattoli” verrà piantato un albero.

C. S.
Il 27 gennaio è il Giorno della Memoria, una ricorrenza internazionale per commemorare le vittime dell’Olocausto. La Sezione ANPI “Maria Diaferia” di Corato alle ore 16,00 dello stesso giorno pianterà un “Albero della memoria” in piazza Giorgio Almirante, più esattamente un giovanissimo Carrubo alto circa due metri e mezzo per ricordare tutte le vittime della Shoah: gli ebrei, i Militari internati (IMI) e i prigionieri politici deportati nei campi di concentramento ma anche le minoranze perseguitate in quella notte della storia, come omosessuali e zingari.

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare alla cerimonia di piantumazione e sarà possibile leggere liberamente un pensiero, una poesia, un articolo della Costituzione o recitare una preghiera.
Alla cerimonia saranno presenti il sindaco Corrado De Benedittis, la senatrice Angela Bruna Piarulli, la vice presidente vicaria dell’ANPI provinciale Anna Lepore e il direttivo dell’ANPI Corato. Inoltre sono state invitate delegazioni di partiti, associazioni e scuole.

L’iniziativa sarà preceduta da una simile per i bambini il 26 mattina presso il giardino della scuola elementare primaria “Don Francesco Tattoli” in collaborazione con Legambiente Corato “Angelo Vassallo” e con la preziosa mediazione del prof. Giuseppe Faretra.

Di giorno in giorno questi alberi, questi segni vivi, faranno ricordare le tante vittime della Shoah e i deportati nei campi di concentramento. Sottolineeranno il principio della responsabilità, anche individuale, in tragedie come quella dell’Olocausto. Saranno anche un invito, rivolto a tutti, a riflettere sugli orrori dello sterminio e a impedire che in futuro si possa riproporre ogni forma di razzismo e intolleranza.

 

 

Articolo precedenteChe fine farà Euterpe? Il M° De Santis: “Io preso in giro dall’Amministrazione, ad oggi nessuna risposta”
Articolo successivoCase occupate, la storia di Renato Livrieri su Rete4 (Fuori dal Coro di Giordano)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.