Home Politica Palazzina via Tuscolana, Direzione Corato a De Benedittis: “Ma quale successo? È...

Palazzina via Tuscolana, Direzione Corato a De Benedittis: “Ma quale successo? È un vero fallimento”

0

Al di là dei numerosi post autocelebrativi sui fiorellini e sulle aiuole, c’è un argomento particolarmente interessante che a nostro giudizio merita un approfondimento, e che può essere utile per valutare l’operato della nostra Amministrazione, scrive in una nota il partito di opposizione, Direzione Corato.

In uno degli ultimi messaggi trionfalistici, il Sindaco ha espresso soddisfazione per quello che, a suo dire, è stato grande successo: invece, a conti fatti, è stato un vero e proprio fallimento.

Nell’ambito del Programma Nazionale Qualità dell’Abitare (PinQua), che prevedeva la partecipazione di Regioni, Comuni oltre i 60.000 abitanti e CITTA’ METROPOLITANE Corato ha ottenuto un finanziamento di 1.200.000 euro per la riqualificazione di una palazzina in via Tuscolana.

Corato ha quindi partecipato in qualità di Comune facente parte della Città Metropolitana di Bari. Questo finanziamento è stati distribuito fra TUTTI i Comuni della città metropolitana, nessuno escluso. Di seguito la distribuzione dei finanziamenti ottenuti per alcune città:

Corato: 1.200.000 euro (48.300 abitanti);

Terlizzi: 1.000.000 euro (26.900 abitanti);

Santeramo: 1.000.000 euro (26.700 abitanti);

Acquaviva: 1.000.000 euro (20.800 abitanti);

Molfetta: 2.300.000 euro (59.600 abitanti);

Bitritto: 800.000 euro (11.300 abitanti);

Altamura: 40.000.000 euro (70.600 abitanti);

Bari: 130.000.000 euro (324.200 abitanti);

Andria: 45.000.000 euro (100.500 abitanti);

Trani: 30.000.000 euro (55.700 abitanti)

In sintesi, al netto di Bari ed Altamura, Corato rappresenta quasi il 6% della popolazione, ma ha ottenuto solo il 2,6% dei fondi!

Può questa essere considerata una vittoria? Certamente no. È una profonda sconfitta della nostra Amministrazione, che, in relazione al numero di abitanti ed al peso che abbiamo nell’economia della Città Metropolitana, avrebbe DOVUTO presentare progetti più ambiziosi, e con una visione progettuale più a lungo termine, come per esempio ha fatto Andria, che per questo motivo è stata premiata.

Ricordiamo che Andria ha una Amministrazione eletta nel stesso periodo della nostra: ma che risultati!!!

A breve verranno stanziati fondi ingentissimi grazie ai vari Decreti del Governo e al PNRR: speriamo di non dover leggere l’ennesimo post vittorioso perché qualcuno ha pensato di regalarci le briciole.

Articolo precedentePol. San Gerardo: Salvatore Biazzo, un pezzo di “90° minuto e Tutto il calcio”, racconta storie e aneddoti della trasmissione 
Articolo successivoChi si sazia e chi si strazia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.