Home La Voce dei Lettori A Corato oltre alla morte la beffa: 400 euro per la tumulazione....

A Corato oltre alla morte la beffa: 400 euro per la tumulazione. Lo sdegno di un cittadino nella missiva al sindaco

0

Una missiva inviata al sindaco è giunta alla nostra redazione da parte di un cittadino che con rammarico e sdegno, oltre ad affrontare il dolore della perdita della cara mamma, viene messo di fronte a una spesa, per la tumulazione, eccessiva, a suo parere, considerato il momento difficile economico a causa della pandemia.

Un problema, questo, che sta toccando a tutte le famiglie che perdono un proprio caro, ma il Sig. Vangi non ci sta e scrive al sindaco.

“Buonasera – ci scrive – vi trasmetto mail inviata al sindaco di Corato, in merito alla questione della delibera del commissario straordinario n.83/G del 15/09/2020 recante disposizioni per spese di tumulazione salme con decorrenza 01/10/2020. Una nuova Tassazione geniale.”

                                                           Lettera al sindaco

Buongiorno.

Con la presente, il sottoscritto Cataldo Vangi con immenso rammarico e sdegno vi espone i seguenti fatti:

In data 20 novembre è deceduto (non per covid) presso l’ospedale di Andria la propria madre, ed in data odierna è stata espletata la tumulazione della salma.

Con grande sorpresa mi viene detto di passare dal custode del cimitero per ritirare un documento per la tumulazione che dovrà essere pagata alla S.I.x.t.

Ancora più incredulo, mi viene dato un documento con un importo da pagare di € 400.00 (QUATTROCENTO), come da delibera del Commissario Straordinario

nr. 83/G del 15/09/2020.

In piena Pandemia, dove chiudono i negozi, le aziende, i lavoratori in cassa integrazione/disoccupati, con genitori, parenti e figli che ogni giorno muoiono a seguito della pandemia, il Comune di Corato fiuta il Business sui deceduti, visti anche i numeri giornalieri degli stessi….E’ una VERGOGNA….

Non si dica che il lavoro di 4 persone dipendenti dell’asipu, per 15 minuti di lavoro costano € 400.00..

Egr. Sig. Sindaco sono letteralmente sdegnato di tutto questo, speculare sulla morte di qualcuno significa aggiungere dolore al dolore..

La invito con urgenza a sospendere quella furtiva delibera, per poi abolirla o al massimo rimodularla.

Certo in un suo celere riscontro, la saluto distintamente.

Articolo precedente(VIDEO) Quanto è difficile a Corato essere disabile, Giuseppe: “Strade rotte, impossibile girare in carrozzella”
Articolo successivoDisabilità – Sindaco e giunta per “costruire” una città accessibile: visioni e programmi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.