Home Eventi (Foto) A Palazzo di Città consegna delle benemerenze con l’associazione AVIS Corato

(Foto) A Palazzo di Città consegna delle benemerenze con l’associazione AVIS Corato

0

Nella giornata del 16 Ottobre , a partire dalle ore 18:00 nel chiostro comunale, si è svolto l’evento per la consegna delle benemerenze con l’associazione AVIS Corato.

L’evento ha visto coinvolti donatrici e donatori che nel corso del 2021 hanno maturato un consistente numero di donazioni di sangue e plasma , contribuendo in modo sostanziale alle necessità dei centri trasfusionali e alla vita dell’associazione.

L’AVIS Corato ha voluto , con questo evento, esprimere piena gratitudine e riconoscenza verso i propri donatori, che hanno mostrato , a loro volta, solidarietà nei confronti dei bisogni della collettività, consapevoli che il bisogno di sangue è un bisogno collettivo.

La serata è stata presenziata dal presidente di AVIS Corato Giuseppe Ferrara, dal Sindaco Corrado De Benedittis, dal Presidente di Avis Regionale dott. Raffaele Romeo. Tra gli invitati erano presenti il dott. Giuseppe Leone, uno dei soci fondatori dell’associazione, il dott. Ruggiero Fiore, già segretario generale di AVIS nazionale e attualmente direttore sanitario di AVIS Regionale Puglia, Angelo Amorese, ex presidente di AVIS Corato.

Tra i premiati vi sono stati 85 donatori che hanno ricevuto la benemerenza in argento (assegnata dopo 5 anni di iscrizione e l’effettuazione di almeno 12 donazioni oppure al compimento di 16 donazioni), 43 in argento dorato (assegnata dopo 10 anni di iscrizione e l’effettuazione di almeno 24 donazioni oppure al compimento di 36 donazioni), 19 in oro (assegnata dopo 20 anni di iscrizione e l’effettuazione di almeno 40 donazioni oppure al compimento di 50 donazioni), 3 in oro con rubino (assegnata dopo 30 anni di iscrizione e l’effettuazione di almeno 60 donazioni oppure al compimento di 75donazioni),  uno in oro con smeraldo (assegnata dopo 40 anni di iscrizione e l’effettuazione di almeno 80 donazioni oppure al compimento di 100 donazioni) e uno in oro con diamante (assegnata dopo la sospensione delle donazioni, una volta raggiunti i limiti di età o per motivi di salute, e l’effettuazione di almeno 120 donazioni). Per tutte le benemerenze non possono comunque essere prese in considerazione sia per gli uomini che per le donne più di 4 donazioni annue. Per le donatrici il numero delle donazioni è considerato doppio fino al compimento del cinquantesimo anno di età.

Questo, tiene a dire l’associazione,  deve rappresentare unicamente il simbolo per la solidarietà mostrata, e non la motivazione finale per cui donare.

La donazione di sangue, infatti, è un atto volontario, anonimo e senza scopo di lucro. Il donatore non ha modo di vedere quale sia la fine della sua sacca di sangue, ma è certo che ha salvato vite umane. E quale atto più solidale di questo?!

L’associazione AVIS Corato coglie l’occasione per ringraziare nuovamente i propri associati e per rinnovare l’invito a donare sangue il più possibile, perché questo bisogno non termina mai.

Articolo precedenteIl ritorno a Corato di Roberto Patruno: alle origini e al cuore
Articolo successivoA Palazzo di Città un’assemblea per la pace: costituito un coordinamento di rappresentanza

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.