Home Economia e Coronavirus (Video) Corato, attività piegate dal Covid, in zona rossa: “Restrizioni surreali”

(Video) Corato, attività piegate dal Covid, in zona rossa: “Restrizioni surreali”

0

Seconda settimana in zona rossa anche a Corato con restrizioni che per alcune attività è come essere tornate indietro di un anno, quando il lockdown aveva costretto ad abbassare le saracinesche a molte di esse.

A rivivere quei mesi di marzo-aprile-maggio scorsi sono infatti parrucchieri, barbieri, centri estetici e alcuni negozi di abbigliamento ora di nuovo chiusi totalmente, come da decreto Draghi del 13 marzo in vigore fino al 6 aprile.

E se per le attività precedenti dal riavvio della fase 2 post lockdown, non ci sono state nuove restrizioni fino alla settimana scorsa, se non quelle per il rispetto dei protocolli e delle linee guida predisposti nei vari settori per ridurre il rischio di contagio, diverso è stato per bar e ristoranti che, al netto della parentesi estiva, tra zona arancione e zona gialla non hanno più potuto lavorare a pieno regime, ma con orari ridotti in alcuni casi o con solo asporto e delivery.

Ad essere penalizzati, in particolar modo, sono stati centri sportivi, scuole di ballo e palestre che nonostante la riorganizzazione del lavoro per partire in sicurezza con tutti i dispositivi anti-Covid, la riapertura è stata breve perché ad ottobre sono state costrette a richiudere e non si sa ancora per quanto.

Chiaro come dalle nostre interviste, emergono le difficoltà con cui gli esercenti devono fare i conti tutti i giorni a causa delle ritorsioni di questa emergenza sanitaria che ha messo e sta mettendo ancor una volta a dura prova le attività sobbarcate sempre più da costi a fronte di entrate ormai ridotte e di ristori esigui che, quando arrivano, se arrivano, giungono in ritardo, riorganizzandosi ogni qualvolta vengano emanati nuovi dpcm, Decreti e Ordinanze, con restrizioni, a volte, anche un po’ bizzarre se  in uno stesso esercizio commerciale è possibile vendere uno slip e non una t-shirt, come ha spiegato nel servizio il titolare di un negozio di abbigliamento.

 

 

Articolo precedenteB Femminile, Corato corsara a Catanzaro: 36-59 dopo una gara senza sbavature
Articolo successivoLa Matteotti batte l’Adria Bari e si rilancia in classifica, i coratini vincono 70-61 dopo una grande prova

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.