Home Economia e Coronavirus Continua la protesta di un’acconciatrice: “Riapriamo all’aperto, questa la nostra ultima speranza”

Continua la protesta di un’acconciatrice: “Riapriamo all’aperto, questa la nostra ultima speranza”

0

Non si placa la protesta dell’acconciatrice Angela Quatela che non ci sta alla chiusura in zona rossa della sua attività e dei suoi colleghi, zona rossa che tra l’altro è stata prorogata in Puglia fino al 30 aprile.

Al momento non si sa quando sarà possibile riaprire ma alla luce delle disposizioni per la graduale riapertura delle attività, anticipate dal Presidente del Consiglio Mario Draghi in conferenza stampa, e considerando che la priorità della ripresa andrà alle attività che si possono svolgere all’aperto perché come ha ribadito il ministro Speranza – nei luoghi all’aperto è molto più difficile contagiarsi rispetto al chiuso, Angela lancia la sua provocazione: “Allora riapriamo anche noi all’aperto“.
E così, questa mattina, presto allestito nella piazza antistante il suo negozio un salone con tanto di insegna: “Angela Quatela acconciatori sede all’aperto”.
Perché questa – dice Angela – potrebbe essere la nostra ultima speranza!

Articolo precedenteOriani-Tandoi, tamponi rapidi per studenti e personale, Adduci: “Reagiamo all’assenza di risposte dal mondo politico”
Articolo successivoB Femminile, NMC battuta a Taranto: grande prova delle nostre ragazze, ma i due punti non arrivano

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.