Home Cultura Associazioni culturali unite a tutela del nostro patrimonio storico…

Associazioni culturali unite a tutela del nostro patrimonio storico…

0

Di Luciana Cusanno

A seguito della pubblicazione della lettera sul degrado culturale, ci sono state delle evoluzioni sul progetto. Qui di seguito il comunicato stampa riguardo l’incontro di ieri sera.

La città ha bisogno di essere difesa e tutelata. È questo l’obiettivo che continua a muovere l’azione di alcune associazioni coratine, firmatarie della lettera aperta pubblicata dalle testate che accendevano i riflettori sul degrado culturale di Corato.

Ieri sera, infatti, dopo un incontro ottenuto con il Commissario Schettini, che è sembrato molto sensibile e fiducioso nel portare avanti questa iniziativa, nel dar seguito alla “lettera aperta” indirizzata al Commissario Straordinario (regolarmente depositata protocollata) e nell’ottica della più ampia partecipazione e condivisione, si è discusso dell’esigenza di fare rete tra le varie associazioni presenti, per portare avanti lo stesso obiettivo. Erano presenti i rappresentanti della Proloco, Adisco, Archeoclub, Il Tempio di Serapide, Agorà e Il Forum degli autori. È emersa la volontà di andare avanti con questa iniziativa di creare una rete associativa che metta insieme le varie personalità, consapevoli della sensibilità nei confronti di un tema tanto a cuore dei coratini.

Questa mattina, inoltre, è stata protocollata la richiesta di un incontro che si terrà in data 29 ottobre 2019 (dalle ore 19.00 alle ore 20.30) presso la Sala Conferenze della Biblioteca Comunale qui a Corato, con tutti i rappresentanti delle realtà associative, d’istruzione e anche privati cittadini, per discutere sulla costituzione di una rete associativa per la tutela e la salvaguardia del nostro patrimonio

Articolo precedenteCORATO, IMMEDIATA OCCASIONE DI RISCATTO: NEL TURNO INFRASETTIMANALE ARRIVA SCAURI
Articolo successivoAl via la 3^ edizione “Festa della Mandorla”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.