Home Coronavirus Primo weekend della Fase 2: libertà anticipata o imprudenza?

Primo weekend della Fase 2: libertà anticipata o imprudenza?

0

Un primo weekend della Fase 2 che, ad Andria, sembra avere assunto per molti il sapore della “libertà”.

Intere famiglie, uomini, donne, adolescenti e bambini, a piedi o in bicicletta con addosso le mascherine o senza, indossate correttamente o calate sul volto.

Il distanziamento sociale? Un optional. Se da un lato, gli andriesi più prudenti passeggiano rispettando almeno un metro di distanza, dall’altra parte, diversi cittadini di ogni fascia d’età, circolano a stretto contatto, incuranti delle misure precauzionali anti-contagio.

E gli adolescenti? In gruppetti da due/tre persone o in veri e propri assembramenti, camminano a cuor leggero, per le vie della città.

Parrebbe che molti abbiano già messo alle spalle il lockdown, l’incertezza del futuro e la paura del contagio che fino a pochi giorni fa, hanno condizionato drasticamente la vita di ognuno di noi.

Mentre la curva dei contagi non arresta la sua corsa, per alcuni cittadini andriesi l’ultimo DPCM ha rappresentato una sorta di ritorno alla “vita normale”.

Prudenza e rispetto delle regole: sono queste le condizioni essenziali per un proficuo avanzamento della seconda fase. Abbassare la guardia significherebbe un pericoloso ed inesorabile passo indietro.

Articolo precedenteNMC, pronta a ripartire più forte di prima!
Articolo successivoANDRIASOTTOCASA: arriva la webapp “popolare” per i commercianti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.