Home Coronavirus E come per magia… Il comune ha iniziato a distribuire le “mascherine”

E come per magia… Il comune ha iniziato a distribuire le “mascherine”

0

Comunicato stampa integrale del Comune giunto a tutte le redazioni delle testate locali che di seguito riportiamo:

In relazione all’articolo pubblicato nella giornata di ieri sulla testata  “Il Quarto Potere ” dal titolo “Diciottomila mascherine gratuite destinate alle famiglie bisognose ferme da dieci giorni ecc…”, si precisa che in ossequio alle direttive impartite dalla Protezione Civile Nazionale e Regionale l’Amministrazione Comunale ha attivato immediatamente i canali per raggiungere in maniera capillare i cittadini realmente bisognosi ( anziani, persone in difficoltà economiche), chiedendo la collaborazione alla CARITAS cittadina, all’Ordine dei Medici di Base e dei Pediatri, alle Associazioni di Volontariato di protezione civile e avvalendosi dei Servizi Sociali comunali .

La distribuzione è tutt’ora in corso e in tale attività riterrà conto dell’esigenza di avere a disposizione una scorta congrua al fine di far fronte alle necessità future, anche in considerazione della fase emergenziale che al momento è prevista fino al prossimo 31 luglio.

Con l’occasione, si sottolinea che, pur nella consapevolezza dell’importanza del ruolo dell’informazione e dell’esigenza della stessa a stimolare lo spirito critico dei cittadini, in un momento  particolarmente delicato, come quello che stiamo vivendo, occorre tuttavia  che le notizie relative all’emergenza “Coronavirus”  siano preventivamente verificate presso le fonti ufficiali, in quanto sin dall’inizio dell’epidemia è stato istituito il Centro Operativo Comunale di Protezione Civile, il quale coordina tutti gli interventi di assistenza alla popolazione.

Risposta della redazione Il Quarto Potere:

Partendo da questo passaggio, “pur nella consapevolezza dell’importanza del ruolo dell’informazione e dell’esigenza della stessa a stimolare lo spirito critico dei cittadini, in un momento particolarmente delicato, come quello che stiamo vivendo, occorre tuttavia che le notizie relative all’emergenza “Coronavirussiano preventivamente verificate presso le fonti ufficiali”, prendiamo maggiormente atto di quanto sia importante una corretta informazione, e noi questo facciamo.

Le fonti ufficiali?

Certo, sono importanti ma non sempre sufficienti; ci sono fonti attendibili a cui l’informazione, con le dovute verifiche e i dovuti approfondimenti, può fare riferimento.

Ma al netto di questa premessa, mentre il comune batteva il suo comunicato, noi abbiamo ancora proceduto, appunto, con i nostri riscontri e, a quanto ci risulta, sembra che la consegna “immediata” delle mascherine, come sottolinea il comunicato, non era ancora avvenuta.

Ora bisognerebbe capire quell’ ”immediatamente” a che tempo si riferisce ossia se la distribuzione ha avuto inizio a partire dal ritiro delle mascherine, in data 4 maggio, o a partire dal 14 maggio, dopo l’uscita del nostro articolo.

Stranamente, sempre da nostre verifiche presso alcuni di quei canali che l’amministrazione ha attivato sotto le direttive impartite dalla Protezione Civile Nazionale e Regionale l’Amministrazione Comunale (CARITAS cittadina, all’Ordine dei Medici di Base e dei Pediatri, alle Associazioni di Volontariato di protezione civile e avvalendosi dei Servizi Sociali comunali), come specificato nel comunicato, ci è stato riferito che qualcuno ha ricevuto tramite mail o messaggi da parte del comune solo nel tardo pomeriggio del 14 maggio (data di pubblicazione dell’articolo) l’invito a ritirare le mascherine presso i punti preposti,  nessuno ci ha comunicato di aver ricevuto notizia delle mascherine nei giorni precedenti, addirittura qualche associazione ha contattato la nostra redazione riferendoci di ignorare l’esistenza di questo cospicuo numero di mascherine nella nostra città.

Ricordiamo che le mascherine consegnate dalla Regione sono da destinare esclusivamente e gratuitamente alle famiglie bisognose che verranno individuate dai canali citati nel comunicato, ma quei canali fino al 14 maggio, da quel che ci risulta, hanno potuto contare solo sul sostegno di iniziative private (signore che hanno confezionato le mascherine artigianalmente) e di donazioni da parte di imprenditori locali.

Alla luce di questo quindi a noi sembra proprio che la consegna “immediata” delle mascherine sia iniziata in tutta fretta a partire dal 14 maggio, data della pubblicazione del nostro articolo.

Ancora una volta le fonti ufficiali, probabilmente, si discostano dai dati reali come è accaduto con la notizia sui casi di contagio di coronavirus all’interno dell’azienda Siciliani Carni in cui il primo caso positivo riguardava un coratino (confermato da uno dei titolari) mentre il Comune in un comunicato riferiva che alla Siciliani non c’era mai stato un positivo coratino così come veniva comunicato che a Corato i casi positivi erano tutti guariti mentre uno, purtroppo, si trova tuttora in ospedale, giusto per citare qualche esempio e ci fermiamo qui…

 

 

 

 

 

Articolo precedente“Prima di cena con…” Marina Mastromauro – Il progetto social si avvia all’appuntamento conclusivo
Articolo successivo(VIDEO) Ciao Domenico – Questa mattina l’ultimo saluto al giovane carabiniere coratino

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.