Home Comunicazioni ai cittadini Misure di prevenzione e di contrasto alla Xylella fastidiosa: c’è l’ordinanza

Misure di prevenzione e di contrasto alla Xylella fastidiosa: c’è l’ordinanza

0

Con Ordinanza sindacale n.16 del 28/04/2021 si è ritenuto necessario adottare misure precauzionali a tutela delle attività agricole del territorio comunale.

L’ordinanza, quindi, dispone a tutti i proprietari e/o conduttori di terreni agricoli, nonché ai proprietari/gestori (privati o pubblici, compresi i comuni) delle superfici agricole non coltivate, aree a verde pubblico, bordi delle strade, canali e superfici demaniali, posti sull’intero Agro del Comune di Corato di:

– effettuare, entro il 10 maggio 2021, lavorazioni consistenti in arature, fresature, erpicature o trinciature volte a tenere il suolo scevro da infestanti per la riduzione delle forme giovanili dell’insetto vettore del batterio Xylella fastidiosa responsabile del “disseccamento rapido dell’olivo”;

– di utilizzare, sempre allo stesso scopo, per le aree inaccessibili ai mezzi meccanici, il “pirodiserbo” e, in alternativa, solo in caso di impossibilità, trattamenti a base di diserbanti;

– di sfalciare a raso del suolo o diserbare con pirodiserbo, tutte le superfici composte da strade, piazzali, parcheggi, aree di cantiere, ecc.

E’ fatto obbligo altresì, di:

         – effettuare la pratica della potatura e spollonatura delle piante arboree ospiti al fine di ridurre la vegetazione potenzialmente disponibile per il vettore;

         – assicurarsi, atteso che il trasferimento degli insetti vettori da zone infette a zone indenni può avvenire anche in modo passivo attraverso indumenti, autoveicoli e altri mezzi di trasporto, di non avere insetti sugli abiti;

         – prediligere, per le realizzazione delle aree verdi e destinate a parcheggio, arbusti e/o piante arboree non predilette dal vettore quali conifere, cipressi etc.;

         – prevedere la copertura, con teloni, degli automezzi che trasportano i prodotti agricoli dalle aree infette a quelle indenni.

Il controllo del territorio, finalizzato all’effettiva realizzazione delle attività obbligatorie di cui innanzi, sarà realizzato dalla Regione Puglia mediante rilievo aerofotogrammetrico con l’ausilio dei Carabinieri Forestali e che la mancata osservanza sarà oggetto, ai sensi del comma 15 del d.lgs.19/2021, di una sanzione amministrativa punita con il pagamento di una somma da C.1.000,00 ad C.6.000,00

Articolo precedenteLe pagelle di Nico Como
Articolo successivoASD Rugby Corato: rinnovata la dirigenza

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.