Home Appuntamenti A Corato questo fine settimana è “Il Tempo dei Piccoli”

A Corato questo fine settimana è “Il Tempo dei Piccoli”

0

Ormai alimentato dal lunghissimo prologo, dai laboratori e dal successo raccolto da Totò degli alberi, questo fine settimana, da venerdì 17 a domenica 19 giugno ecco l’ottava edizione de Il Tempo dei Piccoli che la Città di Corato accoglie per la prima volta ma con il piglio di un’attitudine evidentemente già matura e una partecipazione che supera ogni aspettativa degli organizzatori: Kuziba Teatro e sistemaGaribaldi.

Prima giornata, venerdì 17

Per inaugurarla in centinaia si preparano ad animare la tradizionale parata, in partenza da piazza Marconi venerdì alle 17,00, mentre già ci si dispone ad ospitare spettacoli, laboratori, incontri. Così parte a tempo di musica una scia di ‘foresti’ per le vie della città animata dai giovani percussionisti di Bembè, dalla Compagnia Binario ZeroEcoteca Lab e Teatri Di.Versi, e colorata dai bambini della seconda B e E della scuola Imbriani-Piccarreta custoditi dalla maestra Bice Mangione. Piccola sosta in largo Abazia con l’orchestra della scuola Tattoli-De Gasperi per tornare subito a innalzare l’albero in piazza Marconi per il Rito di Fondazione della Città Bambina. Qui, l’accoglienza è affidata all’orchestra dei 100 ragazzi della Scuola Media Monterisi di Bisceglie per suonare i classici da Ciajkovskij a Rota. Alla fine del concerto nessuno si sposti perché, alle 19,30 arrivano i burattini di Valentina Vecchio con lo spettacolo Fortuna dove sei. In contemporanea, nella sede di Teatri Di.Versi: Un circo tra le nuvole, finale di laboratorio con il gruppo dei piccoli attori alle prese con un circo leggero, anzi leggerissimo: attenzione,  se non si sta attenti si rischia di volare! La prima serata si conclude con un dolcissimo viaggio nel mito: nel Chiostro della Chiesa di San Domenico Corri, Dafne! tratto da Metamorfosi di Ovidio, di e con Ilaria Carlucci. I boschi delle storie non son mai luoghi tranquilli… Prima o poi si finisce per smarrirci qual- cosa, se non sé stessi. Sulla riva limacciosa di un fiume, in una notte di luna piena, nasce dal fango una ninfa. Leggera, curiosa, spettinata. È Dafne, che nuota, salta, rotola, si arrampica, respirando al ritmo degli animali del bosco. Intanto, oltre le chiome degli alberi si staglia nel cielo terso la sagoma scintillante del carro del Sole, guidato da Apollo, il più̀ bello tra tutti gli dèi, tanto desiderato quanto sprezzante. Due universi lontani si incontrano per l’intervento dispettoso di un paio d’ali spennacchiate e due frecce malandrine…quelle di Cupido, il bambino eterno, il dio dell’amore.

Apollo si innamora per la prima volta e il desiderio lo acceca. Dafne vacilla, si sente smarrita, schiacciata, sola. Tutto attorno a lei si trasforma senza preavviso e il suo mondo sembra crollare.

Che cosa accade se comincia a correre? Correre via, da tutto e tutti, via da casa, dalla sequoia, dalle sorelle dai capelli di seta, dal padre fiume, da un vestito da sposa, dagli occhi di un dio sconosciuto.

Correre libera, correre forte, si, ma verso cosa?

“Corri, Dafne!” gioca con la materia del mito e con i fili invisibili che muovono le vite di tutti, che siano potenti creature divine o silenziosi abitanti del bosco, alla ricerca della sottile linea di confine tra l’amore per l’altro e l’amore per sé.

La seconda giornata, sabato 18

Il Tempo dei Piccoli inizia con un lungo momento dedicato ai libri dei grandi e dei più piccini. Gli adulti si riuniranno in un cerchio estremamente gentile per ripercorrere, insieme e Gabriella Falcicchio, la storia di Aldo Capitini e la tradizione nonviolenta (e il suo libro si chiama “L’ atto atomico della nonviolenza. Relazioni, stili di vita, educazione: Aldo Capitini e la tradizione nonviolenta” ed. La Meridiana, organizzato con Presidio del libro Corato/VersoSud/Libreria Liber/Vecchie Segherie Mastrototaro)

Io sono Blu è il libro scelto per i piccoli, l’autrice biscegliese Irene Guglielmi ci presenta il suo albo senza parole, vincitore della sezione Junior del Silent Book Contest 2021 e sarà accompagnata da un vero apicoltore che grazie ad una speciale arnia di vetro ci farà conoscere la vita delle api. L’incontro è realizzato con la libreria I Piccoli Chi e Zona Effe.
L’appuntamento, per entrambi, è alle 10 presso il Chiostro del Municipio.

Il pomeriggio prosegue con una serie di appuntamenti: alle 17, nella piazza del teatro, aprirà La Foresta, con una serie di attività a ciclo continuo, come preparare polpette di terra e semi, costruire trottole di legno e radio di cartone per la nostra Radio Città Bambina. Ci sarà anche un pulpito per i Comizi d’amoreper i bambini che vogliono fare una dichiarazione d’amore!

Dalle 17 iniziano anche i primi incontri: nella torre di Sud Ovest Io radice, tu germoglicon Gianna Grimaldi e Annabella Tedone è dedicato ai piccolissimi, da zero a tre anni, uno spazio dedicato a genitori e piccolissimi per sperimentare com’è la primavera del corpo.Subito dopo, alle 18, con Nati per leggere un momento A tu per tu a cui sono invitate tutte le famiglie, anche e soprattutto quelle che vengono da lontano. Ci saranno libri in lingue diverse e un momento finale per condividere insieme un dolce tipico dell’Ucraina.

Dalle 17 il Chiostro di San Domenico si apre al mito con due studi diversi tra loro: apre Ilaria Carlucci con Narciso Primo Amore (dai 7 anni) prosegue Marianna Di Muro alle 18 con La dea del cerchio (dai 6 anni).
Un altro studio, questa volta di Adriana Gallo, nello spazio di Teatri Di.Versi, dove si entrerà Nella pancia del lupo per un Cappuccetto Rosso vissuto da un punto di vista… diverso!

Chiusura di serata con uno spettacolo superpremiato (Eolo 2022) della Compagnia Burambò: Daria Paoletta e Il fiore azzurro, la storia del viaggio del giovane Tzigo e di un fiore azzurro molto speciale. Tzigo, tzigano, zingaro: il nostro protagonista mettendosi in cammino deve fare i conti con chi è, da dove viene, in un attimo dal bosco si ritrova a casa della strega e sulla tomba della sua mamma… per fortuna c’è qualcuno accanto a lui che lo accompagna, coinvolgendo il pubblico in alcune scelte concrete che decideranno il corso della storia. Spettacolo di figura e narrazione per attrice e pupazzo realizzato da Raffaele Scarimboli.

La terza giornata, domenica 18

Anche l’ultima giornata de il Tempo dei Piccoli a Corato parte da La Foresta è aperta, agli appuntamenti del giorno sabato si aggiunge la Piccola Redazione di Radio Città Bambina

Alle 10 il primo spettacolo, per i bimbi da zero a quattro anni e i loro genitori, prodotto dal Teatro Kismet e con Rossana Farinati. Si tratta di Piccoli Misteri, racconta dell’intreccio di memorie che hanno il sapore della vita, dove la nascita dura il tempo di una cottura… Piccoli misteri è condividere un istante di teatro per dare “la sostanza”. Un cult del teatro per la piccola infanzia, un omaggio al pane nella città del grano. L’appuntamento è nella sede di Teatri Di.versi.

Al mattino e al pomeriggio, nella piazza si nasconderà La casa a pedali di Principio Attivo Teatro, un piccolo viaggio poetico per 1 spettatore alla volta dai 6 ai 99 anni, con Olinka e Petrilla che pedala oggi, pedala domani, sono finite con la loro casa con le ruote proprio in quel di Corato! Non fatevi scappare l’occasione di entrarci dentro: vi aspetta un mondo di oggetti magici, segreti, storie, affetti e memorie; potreste persino scoprire di avere voi stessi un tetto e una porta…
C’è anche un altro appuntamento ma è segreto, non possiamo dirvelo!

Alle 17, con partenza dalla Velostazione di Corato, un altro studio in divenire accompagnerà i partecipanti in un percorso nella Humana Foresta, laboratorio itinerante con Antonella Lallorenzi e Raffaella Giancipoli, una passeggiata di scoperta degli spazi naturali e dei luoghi della memoria per dare corpo anche a quello che è invisibile agli occhi.

Il Tempo dei Piccoli potrebbe finire a… pizze in faccia! Ma è solo uno spettacolo, Clown Spaventati Panettieri, dei Collettivo Clown con due eccentrici panettieri alle prese con l’arte dell’impastare finiscono per essere travolti dagli eventi: giocoleria, acrobatica, pizza freestyle, magia comica. Ci si vede alle 18 nel Chiostro del Municipio.

Gran finale con la BATTAGLIA DEI CUSCINI con Mirus! Ci vediamo alle 19 in Piazza Marconi, accesso libero ma.. con cuscino!

La biglietteria on line è disponibile su www.diyticket.it, e sarà attiva anche la biglietteria fisica nei giorni 17-18-19 giugno nella palazzina di fronte al teatro con orario 10-13 / 17-20

Tutti gli eventi a numero chiuso sono prenotabili dal form rintracciabile sul sito www.iltempodeipiccoli.it

 

Articolo precedenteViaggio tra arte e storia alla Chiesa dei Cappuccini
Articolo successivoCaos e nervi tesi in Commissione Bilancio

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.